fbpx
  • Header Blg 2

La creatività e la nascita di un’idea

 “Molti uomini muoiono senza essere mai nati veramente. Creatività significa aver portato a termine la propria nascita prima di morire. Educare alla creatività significa educare alla vita. Ognuno deve sviluppare la propria creatività produttiva, ognuno deve sentirsi se stesso ed essere se stesso”. 

Così diceva Eric Fromm: sviluppare la propria creatività significa essere se stessi.

La creatività è tipica dell’essere umano e permette  di realizzare il proprio benessere, qualsiasi sia il suo campo di interesse: nel nostro caso la maglia e l’uncinetto, il mondo dei filati.

Il termine “creatività” fa venire in mente un’abilità misteriosa e rara alla portata di pochi individui, prerogativa di persone particolari. Beh, non è così.

Noi tutte, quando prendiamo in mano ferri o uncinetto e ci mettiamo a lavoro con i filati, stiamo proprio creando.

Quante volte ti è capitato di essere colpita da uno schema o da un capo finito e volerlo riprodurre?

E quante altrettante volte ti sei resa conto che, mente ne eseguivi la realizzazione, cambiavi la lavorazione, modificandola a seconda del tuo gusto? Ecco: stavi creando!

Un’idea può nascere in tanti modi, a volte le suggestioni che ci arrivano dal mondo circostante e dalla società sono talmente tante che ci stimolano nuovi progetti.

Vedi i colori delle stagioni, del mare, della candida neve ed hai voglia di riprodurre un po’ di tutto questo e portarlo sempre con Te?

C’è chi trae ispirazione da un evento, da un’occasione, dalla Natura… le idee vengono a volte nei momenti più disparati e danno vita alla creatività!

La fantasia, poi, ci va di pari passo e le idee, spesso, nascono in modo del tutto inaspettato e rivelano un senso nascosto che si palesa all’improvviso.

Ne è un esempio lo scialle Athena, realizzato da Stefania Pantano, titolare del negozio Ago Filo e...Fantasia di Noto, e pubblicato sulla rivista CREARE n. 18. Stefania ha creato questo scialle con i nostri filati MERINO SPORT e MERINO EXTRA.

Ci racconta che “questo scialle é nato un po’ per caso, un po’ per magia. Ispirato ad un modello già esistente, ma modificato grazie alla mia creatività, una volta ultimato l'ho sentito profondamente mio, tanto da volergli dare un nome. Non avendo idee in particolare, ho chiesto consiglio ad Alessandro, un amico molto caro e per me speciale, che, all'istante, tira fuori il termine Athena: il nome di una dea greca. Scialle Athena mi suonava bene ma, mossa dalla curiosità che mi contraddistingue sempre, vado a documentarmi su questa dea e il mio stupore è incredibile: la dea in questione è anche la dea delle arti e della tessitura!”.

2017 20 12 01 m tendenze2017 20 12 02 m tendenze

Stefania ci dimostra benissimo come un’idea possa nascere senza nemmeno aspettarsela, sentendo una creazione quasi come una figlia a cui donare un bel nome.

“Semplicemente il nome giusto dettato dal Fato”, dice il suo caro amico Alessandro. E non possiamo che essere d’accordo!

Continuiamo a creare, diamo sfogo alle nostre intuizioni: ferri o uncinetti, filati in lana o cotone… Corriamo incontro alla fantasia e alla creatività!

Le nostre idee nascono quando meno ce l’aspettiamo e c’è sempre un motivo! Ma soprattutto… divertiamoci!